Soldati scappano, peshmerga restano

62

IRAQ – Ninive. 06/01/14. Subhi Bakkermana leader peshmergaha ha fortemente criticato l’esercito iracheno. A quanto si apprende dalla testata eremnews un migliaio di soldati dell’esercito iracheno schierato in prossimità di un villaggio alla periferia di Ninive, a protezione dello stesso sarebbe fuggito poco prima dell’attacco di Is al villaggio.

L’esercitosarebbe a protezione del villaggio arabo del “Sultan Abdullah” del Makhmour nella provincia irachena di Ninive, ma l’esercito ha abbandonato lla sua responsabilità di proteggere il villaggio: «L’esercito iracheno protegge Sultan Abdullah essendo un villaggio arabo, ma le loro forze ieri (4 dicembre) sono fiuggite prima dell’arrivo dell’attacco di Daash (Is), ed è toccato alle forze Peshmerga, distribuite in prossimità del villaggio e respingere l’attacco». Bakkermana, ha aggiunto che le forze peshmerga si sono scontrati con i combattenti Daash (Is), ha affermato. Gli scontri scoppiati ieri tra i Peshmerga e Daash (Is) nel villaggio, che si trova a circa 45 chilometri dalla città di Erbil, nel nord dell’Iraq, hanno provocato due morti nelle forze peshmerga.