Perù: progetti minerari per oltre 56 miliardi di dollari

110

PERU’ – Lima 28/12/20915. I 47 progetti minerari in fase di sviluppo in Perù valgono 56 miliardi e 410 milioni di dollari.

Di queste 24 sono iniziative dedicate all’esplorazione e altre sei prevedono l’espansione di unità operative esistenti, riporta l’Agenzia Andina. Gli studi di impatto ambientale sono stati completati per 14 progetti, mentre per altri tre sono ancora in fase di valutazione, riporta l’agenzia peruviana. I principali progetti di esplorazione sono Galeno, La Granja, Michiquillay, Cañariaco, Haquira, Rio Blanco, Quechua, Los Chancas e Los Calatos, mentre i progetti di espansione sono previsti a Cerro Verde, Toromocho, Marcona, Bayovar, Toquepala e El Porvenir. Gli studi di impatto ambientale sono stati approvati e la costruzione autorizzata per Las Bambas, Quellaveco, Conga, Crespo, Shauindo e progetti Shouxin. Las Bambas, situato nella regione di Apurimac, è il più grande progetto di investimento cinese in Perù; il consorzio Mmg prevede di investire 10 miliardi di dollari per produrre rame, zinco, argento e oro nel sito. La Cina è attualmente il principale investitore nel settore minerario del Perù, con investimenti pari a 19 miliardi e 180 milioni in diversi progetti, secondo i dati del Ministero dell’Energia e delle Miniere. Gli investitori cinesi sono coinvolti nel progetto Pampa de Pongo ad Arequipa; Galeno a Cajamarca; Don Javier a Arequipa; e Rio Blanco a Piura; oltre che portare avanti le espansioni dei progetti Toromocho a Junin e Marcona a Ica. Le aziende degli Stati Uniti sono seconde tra gli investitori nel settore minerario del Perù, con 10 miliardi e 130 milioni di dollari, mentre le imprese canadesi sono al terzo posto, con 8 miliardi e 350 milioni.