Perù cresce del 17% lo scambio commerciale

10

PERÙ-Lima. 20/07/15. Gli scambi commerciali del Perù con altri paesi di tutto il mondo hanno raggiunto 817.000.000 di dollari nel primo semestre dell’anno in corso, il che rappresenta un aumento del 17% rispetto allo stesso periodo nel 2014.

Fonte ministro per il Commercio estero del Perù e il ministro del Turismo Magali Silva. Durante i primi sei mesi del 2015, la volatilità del mercato registrati in diverse nazioni non ha inciso sulle esportazione del Perù. Al contrario, gli sforzi per intensificare la promozione delle esportazioni sono state rafforzate, il ministro ha detto. Nel periodo analizzato, oltre 1.103 imprese peruviane hanno partecipato ad attività internazionali relative alla promozione della fornitura di merci e beni esportabili. 

Silva poi ha aggiunto che gli esportatori peruviani lavorano mettendo nei loro business plan «visioni a lungo termine», nonostante il momento storico, tenendo conto della volatilità del mercato corrente, così come la necessità di mantenere la reputazione guadagnata in paesi considerati come i principali partner commerciali, ha riferito il ministro all’agenzia di stampa Andina news. «La situazione ci ha portato, insieme con gli imprenditori, alla progettazione di nuove azioni di promozione, che comprendono missioni commerciali altamente specializzate da sviluppare negli Stati Uniti, Europa, Asia […]», ha dichiarato.

Dal 2011, attraverso MINCETUR PromPeru (esportazioni del Perù e Turismo Board) ha portato avanti un processo di reingegnerizzazione per la partecipazione a fiere internazionali peruviano. Nel 2.015 attività di quasi 500 esportazioni di promozione legati sarà effettuato dalle 36 OCEXs e PromPeru.