Figli senza nazionalità

66

TURCHIA – Ankara. 12/10/14. Aumenta il problema dei bambini senza passaporto e quindi senza identità. Assad punisce i siriani all’estero e non consegna loro i documenti di identità, e allo stesso tempo si registra l’incapacità della coalizione e delle Nazioni Unite di trovare una soluzione al problema.

Nel frattempo sono migliaia i bambini in Turchia di origine siriana, nati in Turchia, privi del loro documento di identità. Questo crea dei problemi anche ai genitori che in questo modo non possono uscire dai confini turchi.
Jamal, un attivista siriano nella città di Istanbul afferma: «i documenti richiesti dal Consolato del regime di Assad per avere i passaporti per i bambini in Turchia, sono numerosi. Tra questi il passaporto dei genitori e lo stato di famiglia, il contratto di matrimonio autenticato dalla Siria o da una delle ambasciate del regime di Assad. A questi bisogna aggiungere un certificato di nascita da parte dello Stato (Turchia in questo caso), in cui i dice dove è nato il bambino insieme alle foto del neonato e un corrispettivo in danaro per emettere i documenti». Ma secondo l’attivista rimediare tutte queste carte è impossibile: «Migliaia di siriani che si trovano in Turchia non hanno passaporto, i loro redditi sono irregolari, o il regime di Assad non vuole di rinnovare i passaporti di molte delle persone ricercate o viene ritardato il rilascio. Il problema si presenta soprattutto per le coppie giovani che si sono sposate da poco. Sono infatti queste che hanno avuto i loro figli in terra straniera e con se non hanno i documenti siriani.
L’unica soluzione per queste persone è cercare qualcuno che gli dia dei passaporti falsi in cambio di una somma di denaro, il mercato valuta questo servizio in circa 1000 dollari a passaporto. Il passaporto permetterà a queste persone di lasciare la Turchia alla volta di altri PAesi, in cerca di miglior fortuna, tranne che per il Libano. Un’altra opportunità è quella di trovare uno dei molti broker di passaporti regolari dei dipartimenti governativi affiliati al regime di Assad. Questi chiedono somme fino a 3000 dollari senza una garanzia sufficiente che questo passaporto estratto sia irregolare o falso.
Molto spesso infatti questi documenti sono stampati su carta di cattiva qualità e il rischio è di essere bloccati al confine turco. L’unico beneficio al momento è che questi bambini vengono curati negli ospedali turchi gratis.