Paraguay: Franco vuole accelerare sulle riforme economiche

43

Il nuovo presidente del Paraguay, Federico Franco e il ministro delle Finanze, Manuel Ferreira, insieme con i membri del suo gabinetto, si sono incontrati con i leader del Congresso e hanno chiesto di accelerare sulla emanazione delle norme che consentiranno al presidente di governare a pieni poteri fino all’agosto 2013.

Il Presidente ha emanato l’imposta sul reddito per le persone fisiche (IRP) in più ha sollecitato il Congresso per poter utilizzare i 480 milioni di dollari in prestiti e donazioni questa volta a sostenere la politica sociale e creazione di occupazione attraverso investimenti infrastrutturali.

Tra le richieste fatte al Congresso quella di accelerare sull’istituzione di un Fondo di Investimenti per il paese costituito con i fondi di Itaipu (Fonacipe). Tutte le proposte fanno parte del pacchetto di riforme presentate dal Governo Lugo ora destituito dal Congresso, proposte che non hanno mai visto il via libera del parlamento paraguayano. Tra le proposte sul tavolo anche quella di dare vita ad una legge per avviare le concessioni pubbliche per promuovere l’occupazione.

Ora il disegno di legge che approva la validità del GIV per quest’anno e che serve per correggere le distorsioni della precedente normativa è stata approvato dal Deputati il 3 maggio e il Senato ha tempo fino al 3 agosto per l’analisi finale. Tra le richieste anche abilitare il tesoro ad avere ulteriori 50 milioni di dollari per finanziare programmi sociali. Il Fonacipe, nel frattempo, sarà finanziato con 240 milioni di dollari dei fondi aggiuntivi per il trasferimento di energia Itaipu, e intende distribuire il 60% per le amministrazioni centrali, il 30% per i dipartimenti governativi e le municipalità e 10% per il Fondo di Stabilizzazione economica.