La papamobile di Francesco I

33

FILIPPINE – Manila 15/12/2014. Papa Francesco ha chiesto di usare un veicolo aperto quando visiterà le Filippine a gennaio 2015, rendendolo sì “vulnerabile”, ma più accessibile alla gente.

Ha fatto l’annuncio, la Chiesa cattolica filippina il 16 dicembre. Il governo aveva annunciato a novembre che sarebbe stata costruita una “papamobile” fuoriserie, in coordinamento con la sicurezza vaticana, per proteggere il Santo Padre dalle minacce ricevute per la sua visita nel paese. Tuttavia, la Chiesa filippina ha annunciato che il veicolo sarà aperto e «non a prova di proiettile» per soddisfare le richieste del Papa. «Ciò significa che il Santo Padre sarà molto vulnerabile durante la sua visita», ha detto padre David Concepcion, membro di un comitato per la preparazione della visita papale. Francesco dovrebbe arrivare a Manila dallo Sri Lanka il 15 gennaio e dovrebbe trascorrere un’intera giornata, il 17 gennaio, con una messa e un incontro con le vittime del Haiyan a Tacloban e a Palo sull’isola di Leyte. Papa Francesco, che ha evitato lo sfarzo dei suoi predecessori, ha detto all’inizio di quest’anno che preferisce utilizzare vetture scoperte piuttosto che a prova di proiettile, definendo la “papamobile” utilizzata dai pontefici precedenti, “scatola di sardine”. «Il Santo Padre vuole avere la possibilità di fermarsi e scendere in strada ovunque», ha detto padre Concepcion. Il governo prevede un afflusso di sei milioni di persone per la messa a Tacloban.