Elettricità dalla muffa del pane

15

STATI UNITI D’AMERICA – Washington 20/03/2016. Un fungo che fa ammuffire il pane potrebbe potenzialmente giocare un ruolo importante nella produzione di materiali elettrochimici sostenibili per l’uso nelle batterie ricaricabili.

La ricerca sino-inglese è stato resa pubblica il 17 marzo. I ricercatori hanno pubblicato la ricerca sulla rivista statunitense Current Biology; secondo la loro ricerca il fungo Neurospora Crassa, comunemente noto la muffa rossa del pane,  può trasformare il manganese in un composto minerale con proprietà elettrochimiche. La ricerca è stata compiuta dall’Università di Dundee e dall’Istituto di Ecologia e Geografia dell’Accademia Cinese delle Scienze. In studi precedenti, i ricercatori hanno dimostrato che i funghi potrebbero servire come un sistema efficiente per la biomineralizzazione e la produzione di una varietà di carbonati di metalli, compresi quelli di metalli tossici, che possono essere facilmente decomposto in ossidi metallici mediante trattamento termico. In confronto ad altri ossidi di manganese presenti nelle batterie agli ioni di litio, la biomassa-minerale ha mostrato una eccellente stabilità e quindi potrebbe essere un metodo biotecnologico innovativo per la preparazione di materiali elettrochimici sostenibili.