A Panamà scioperano i docenti

7

PANAMA – Panamà 20/07/2016. Circa 47mila insegnanti delle scuole pubbliche di Panama hanno indetto uno sciopero di 72 ore dal 18 al 20 luglio dopo aver respinto l’offerta del governo di un aumento di 300 dollari al mese in due anni.

Lo sciopero potrebbe inoltre essere esteso «fino a quando il governo non terrà fede alla sua promessa. Vogliamo scuole migliori per i nostri studenti», ha detto il leader del sindacato degli insegnanti, Diogene Sanchez ripreso da Efe. Gli insegnanti chiedono un aumento di 600 dollari al mese, nel corso di due anni. Il sindacato chiede anche che l’amministrazione del presidente Juan Carlos Varela investa l’equivalente del 6 per cento del prodotto interno lordo per l’istruzione. I sindacati lamentano che il 90 per cento delle scuole panamensi sono in cattive condizioni, sottolineando che le scuole in molte comunità indigene non hanno pareti e pavimenti. Il governo Varela asserisce di star già dedicando il 5,6 per cento del Pil all’istruzione, ma gli insegnanti insistono che la cifra è più vicina al 4 per cento.