Panamá, sospesi i lavori dell’Assemblea Nazionale

35

Grossi guai per Ricardo Martinelli presidente della piccola Repubblica di Panamá. I lavori dell’Assemblea Nazionale sono stati bloccati, a decretare il fermo lo stesso Presidente dell’Assemblea Nazionale Sergio Galvez che ha disposto la sospensione delle sessioni dell’Assemblea di questo pomeriggio, in risposta alle continue proteste e scontri. A riferirlo http://www.panama-guide.com. 

Galvez ha detto che la maggior parte dei manifestanti Panameñista al di fuori dell’Assemblea Nazionale sono ex dipendenti del governo municipale di Città di Panama, che hanno prestato serviziodurante l’amministrazione di Bosco Vallarino e Jose Blandon. Il partito CD mantiene la sua posizione per quanto riguarda il pacchetto proposto di riforme elettorali, e le discussioni continueranno. Galvez ha detto che tutto quello che succede durante l’Assemblea Nazionale di oggi è frutto di una strumentazione politica. Il partito PRD ha indetto una conferenza stampa “urgente” nella sede del partito, per non essere da meno, i rappresentanti del movimento Panameñistas stanno per dare vita ad una loro conferenza stampa.Nel frattempo, ora ci sono risse tra bande rivali di fronte all’Assemblea Nazionale.

A muovere le ire dei manifestanti la Legge 508 di riforma della legge elettorale che non piace alla minoranza del partito Panameñistas.