Gas per Tokyo via Panama

59

PANAMA – Panama 23/11/2014. L’amministratore dell’autorità del canale, Jorge Quijano, ha evidenziato le potenzialità del canale per il trasporto di gas e di altri tipi di risorse energetiche per le aziende giapponesi una volta che la sua espansione sarà completa.

Il canale “allargato” consentirà il trasporto di energia come il gas naturale liquefatto (Gnl), un nuovo prodotto da gestire per il Canale di Panama. Quijano ha aggiunto di aver già incontrato l’Associazione degli armatori giapponesi, la Mitsui Osk, la Nyk Line e le aziende interessate al trasporto di energia, come Astomos, Tokyo Gas e il Japan Coal Development Company. Il Giappone, dopo aver chiuso i suoi reattori nucleari dopo la crisi di Fukushima, è stato costretto a compensare il deficit energetico con una maggiore produzione dagli impianti termici letteralmente affamati d’idrocarburi.
«Questa è un’opportunità sia per il Canale che per il Giappone. Per loro, è il percorso più breve per il trasporto di prodotti americani dal Golfo del Messico» ha detto Quijano. Il lavoro sulle chiuse del Canale di Panama è completo al 96 per cento e il lavoro elettromeccanico dovrebbe essere completato all’80 per cento entro la fine di novembre.