PANAMA. Alta velocità made in China

78

Sempre più spesso i confini geografici sfumano di fronte all’arrivo di grandi infrastrutture transfrontaliere e forse questo sarà il destino di Panama e del Costa Rica. Presto, infatti, potrebbe sorgere una linea ferroviaria ad alta velocità tra la capitale panamense e il confine del paese con il Costa Rica, ferrovia che potrebbe poi continuare proprio in Costa Rica.

Il primo tratto, riporta Efe, di alta velocità dalla capitale di Panama fino ai confini del Costa Rica richiederebbe un investimento di 4,1 miliardi di dollari, secondo uno studio di fattibilità presentato venerdì scorso dalla China Railway Design Corporation. La ferrovia, destinata ad accogliere treni passeggeri e treni merci che viaggiano a velocità fino a 160km/h (99mph), impiegherebbe sei anni per costruire e genererebbe 6.000 posti di lavoro diretti durante la costruzione e 2.900 posizioni permanenti.

«Il progetto è economicamente fattibile grazie alla redditività sociale che rappresenta», ha detto il presidente panamense Juan Carlos Varela durante la presentazione. Ha detto che la ferrovia promuoverà il turismo, darà impulso all’economia, aumenterà il valore del territorio circostante, ridurrà i tempi di trasporto e ridurrà i costi, tra gli altri vantaggi.

«Costa quattro volte di più spostare un container all’interno del nostro paese di quanto costa inviarlo nei porti dell’Asia», ha detto Varela. Il treno passeggeri farebbe il viaggio dalla città di Panama alla provincia occidentale di Chiriqui in tre ore o meno. Il viaggio ora dura almeno otto ore su strada.

Lo studio di fattibilità è stato commissionato nel 2017 da Varela durante la sua prima visita in Cina, in coincidenza con l’instaurazione di relazioni diplomatiche tra i due paesi. Il progetto, che è in attesa di approvazione, ha il potenziale per estendersi in Costa Rica se il paese vicino ha espresso interesse, ha detto il presidente.

Panama ha già una linea ferroviaria che però è vecchia di 100 anni che corre parallela al canale inter-oceanico e viene utilizzata principalmente per il trasporto di container tra i porti, anche se serve anche per escursioni turistiche. Dall’istituzione dei legami diplomatici nel giugno 2017, la Cina ha aumentato la relativa presenza nel paese dell’America Centrale e le aziende cinesi si sono aggiudicate contratti multimilionari per costruire un ponte sul Canale di Panama e un terminal crociere. La Cina è anche il secondo utente del Canale di Panama, dopo gli Stati Uniti.

Lucia Giannini