Sospetti terroristi arrestati in Pakistan

47

PAKISTAN – Shangla 29/08/2016. La polizia il 28 agosto ha arrestato tre sospetti terroristi e sequestrato armi e munizioni dal loro veicolo.

«Una squadra di polizia di Diamer ha fermato una Toyota Corolla bianca ad un posto di blocco a Chilas e sequestrato uno Smg, un fucile da caccia, un M-16 e circa 850 proiettili», si legge in un comunicato ripreso da Dawn. «Gli individui arrestati sono il fratello e dei parenti stretti del terrorista ricercato Mujib ur Rehman, e il governo ha messo una taglia di 2 milioni di rupie per il suo arresto». La polizia ha aggiunto che è stato aperta un’indagine contro le persone arrestate; nel mese di marzo, due soldati e tre sospetti militanti sono stati uccisi in uno scontro a fuoco a Chilas. In precedenza, nove turisti stranieri e una delle loro guide pakistane sono state uccise in un attacco del Tehreek-i-Taliban Pakistan avvenuto al loro campo base a 4.200 metri del Nanga Parbat, la seconda vetta più alta del paese, il 23 giugno 2013. Un colonnello dell’esercito, un capitano e un sovrintendente di polizia, che indagavano sulla strage sono stati successivamente uccisi a Chilas il 6 agosto del 2013.