Musharraf libero su cauzione

73

PAKISTAN – Islamabad. 06/11/13. Rilasciato l’ex presidente pakistano Musharraf, la notizia campeggia sulle home page dei media pakistani.

L’agenzia di stampa cinese, xinhuanet, ha riferito che l’ex presidente Pervez Musharraf è stato liberato nel tardo pomeriggio di oggi, due giorni dopo che un giudice ha accolto la cauzione nel caso di omicidio del vice capo della Mosche Rossa di Islamabad, che è stato ucciso in un raid militare nel 2007. A darne notizia ai media il suo avvocato. Musharraf aveva già ottenuto la libertà provvisoria in altri tre casi casi, tra cui l’assassinio, nel 2007 dell’ex primo ministro Benazir Bhutto. In una ulteriore sessione della Corte, il giudice di Islamabad, Wajid Ali, ha emesso ordini scritti per la liberazione di Musharraf dopo che i suoi avvocati difensori avevano depositato due fideiussioni, ciascuno di centomila rupie.

Musharraf, 70 anni, è stato formalmente arrestato per l’omicidio di Abdul Rashid Ghazi , il leader religioso della Moschea Rossa, il 10 ottobre, poche settimane dopo che il figlio di Gazi, Haroon Rashid ha accusato di omicidio Musharraf.

La polizia ha quindi prelevato l’ex presidente dalla casa colonica Islamabad, dove viveva confinato per essere portato in prigione. L’avvocato di Musharraf, Ahmed Reza Kasuri, ha confermato ai media che l’ex presidente è stato liberato .

Parlando con i giornalisti fuori casa di Musharraf, Kasuri ha negato qualsiasi accordo per il rilascio di Musharraf e ha detto che è stato liberato mediante procedura legale. Ha detto che Pervez Musharraf probabilmente domani indirà una conferenza stampa per parlare della sua futura strategia.

Decine di sostenitori di Musharraf, leader della lega All Pakistan Muslim, sono arrivati ​​nel luogo di detenzione forzata e hanno scandito slogan a suo favore. Essi hanno inoltre distribuito dolci per festeggiare il rilascio di Musharraf. L’ex dittatore militare è ritornato al paese in marzo per candidarsi alle elezioni parlamentari di maggio, ma i tribunali gli hanno vietato di partecipare alla gara elettorale. Eletto nel 1999 nel 2007 il suo governo è caduto. Molti pensano che ora l’ex presidente se ne andrà all’estero. Alcuni leader dell’opposizione dicono che il governo e l’ex presidente avrebbero stipulato un accordo segreto che permetterà Musharraf di lasciare il paese. Ma il governo non ha confermato l’accordo. Un avvocato Musharraf ha insistito sul fatto che l’ex capo militare non lascerà il paese.

Il ministro Chaudhry Nisar Ali Khan ha detto che l’ex dittatore militare non può lasciare il paese, il suo nome è incluso nella lista di coloro che non possono lasciare il Paese. L’ex dittatore militare deve affrontare un processo per alto tradimento in riferimento ai casi del 2007. Il caso di alto tradimento è stata avviato dopo che il primo ministro Nawaz Sharif ha annunciato nel mese di giugno che il suo governo aveva formalmente chiedo alla Corte Suprema per il processo di Musharraf .