PAKISTAN. Gli ufficiali pakistani saranno formati dai russi

88

Il Pakistan ha definito un accordo con la Russia che, per la prima volta, aprirebbe le porte all’addestramento militare russo degli ufficiali dell’esercito pakistano. L’accordo si inserisce nel contesto del deterioramento delle relazioni tra Islamabad e gli Stati Uniti, che ha portato alla sospensione di tutti i programmi di scambio militare con il Pakistan e ha lasciato un vuoto che Mosca è intervenuta a colmare.

Stando a VoA, che cita un comunicato del ministero della Difesa pakistano, l’accordo in materia di formazione in materia di sicurezza è stato siglato al termine di una due giorni del Comitato consultivo militare misto Russia-Pakistan: «Le due parti hanno inoltre tenuto discussioni approfondite sulle prospettive di cooperazione futura. Alla fine, entrambi i paesi hanno firmato l’accordo di ammissione degli ufficiali del Pakistan negli istituti di formazione della Federazione Russa».

La partnership di sicurezza Islamabad-Mosca si è rafforzata e ampliata dalla fine del 2014, quando i due ex rivali hanno firmato il loro accordo di cooperazione in materia di Difesa. La Russia ha venduto quattro elicotteri da combattimento Mi-35M al Pakistan nell’ambito dell’accordo, ed entrambi i paesi da allora hanno tenuto due cicli di esercitazioni militari antiterrorismo sul suolo dell’altro.

Anche le Marine dei due paesi hanno recentemente partecipato alle esercitazioni congiunte antidroga nel Mar Arabico. L’ultima collaborazione navale ha avuto luogo la settimana scorsa a San Pietroburgo, dove una nave da guerra pakistana ha partecipato alla grande sfilata della giornata della marina russa. Le relazioni del Pakistan con gli Stati Uniti, nel frattempo, sono peggiorate da quando il presidente Donald Trump si è insediato e ha accusato Islamabad nella sua strategia per l’Asia meridionale di ospitare i terroristi e di non fare abbastanza per fermare gli attacchi nel vicino Afghanistan. In gennaio Trump ha sospeso ogni forma di assistenza militare al Pakistan fino a quando non avrà intrapreso un’azione decisiva contro i militanti sul suo territorio.

I leader pakistani hanno respinto il terrorismo e altre accuse, dicendo che derivano da carenze della sicurezza degli Stati Uniti in Afghanistan. Dicono anche che fermare la diplomazia militare decennale alimenterà le incomprensioni tra i due paesi.

Luigi Medici