Quanto DAESH c’è in Pakistan?

7

PAKISTAN – Islamabad 14/02/2016. Pochi giorni dopo che il capo dell’agenzia di spionaggio civile pakistana ha informato la commissione Interni del senato pakistano che Daesh stava emergendo come minaccia nel paese, il ministro dell’Interno Chaudhry Nisar Ali Khan il 13 febbraio ha detto che Daesh non ha una presenza significativa in Pakistan.

Secondo quanto riportato da Pakistan Today, Nisar ha detto che Daesh non ha lo stesso livello di presenza in Pakistan come avviene in altri paesi del Nord Africa e del Medio Oriente.
Il ministero dell’Interno ha negato la presenza di Daesh in Pakistan, dicendo che si tratta di una organizzazione mediorientale attiva principalmente nei paesi arabi. Tuttavia, il capo dell’Intelligence bureau Aftab Sultan, le agenzie di sicurezza avevano spezzato una rete di Daesh enorme dopo che diversi membri avevano compiuto a maggio un sanguinoso attentato nel Punjab. Sultan aveva detto che diversi gruppi militanti erano vicini a Daesh, come Lashkar-e-Jhangvi e Sipah-e-Sahaba Pakistan.
Sultan aveva detto che i terroristi si stavano raggruppando e ha sottolineato la necessità di controllo delle frontiere, in particolare con l’Afghanistan, una maggiore cooperazione regionale, l’attuazione del piano d’azione nazionale e della politica di de-radicalizzazione con particolare attenzione alla contro-narrazione.