PAKISTAN. Car Sharing per sole donne

56

di Anna Lotti PAKISTAN – Islamabad 03/01/2017. La scorsa estate è stata lanciata una piattaforma di ride-sharing per il pendolarismo al femminile: SheKab.
Secondo quanto riporta Dawn, le donne che lavorano al centro di Islamabad spendono circa 25-35 mila rupie al mese solo fare la spola tra il loro ufficio e casa, una somma pari a più del 50 per cento del loro stipendio.

Questo nuovo servizio a Islamabad serve esclusivamente donne con autisti donne, un ride-sharing al femminile, seguendo l’esempio di Uber, utilizzando però taxixty già operartivi e adeguatamente preparati, creando una situazione “win-win” per autisti e pendolari. In pochi mesi, il servizio si è ampliato e tra gli autisti sono entrate anche alcune donne. Attraverso il portale online, le donne che hanno bisogno di condividere un giro possono approcciarsi con l’azienda; ci si iscrive in una lista e si viene guidati attraverso i servizi forniti dalla società. SheKab non accetta clienti uomini, perché per loro, ritengono gli organizzatori, è più conveniente gestire i loro spostamenti.