PAKISTAN. Anche a Lahore registrato uno smog infernale

85

Le autorità pakistane hanno ordinato la chiusura delle scuole di Lahore, capitale del Punjab, la seconda città più popolata del paese asiatico dopo che i livelli di smog sono aumentati pericolosamente negli ultimi giorni. La misura precauzionale è stata annunciata da Usman Buzdar, il primo Ministro del Punjab. L’inquinamento è causato da una miscela di temperature rigide, emissioni dei veicoli, scarichi industriali e incendi di stoppie.

Un’altra causa dello smog, infatti, è la diffusa combustione del raccolto nella provincia circostante. Questa pratica è popolare tra i contadini poveri, che hanno dato fuoco ai resti del raccolto della stagione precedente per preparare la terra per il prossimo impianto, riporta Telesur.

Il consolato degli Stati Uniti in città ha invitato il personale a prestare attenzione ai livelli “estremamente pericolosi” di inquinamento atmosferico e ha avvertito i residenti di rimanere all’interno, non aprire finestre o porte e finestre. Il monitor della qualità dell’aria ha mostrato che la concentrazione di piccole particelle di inquinamento si è insinuata oltre 600. Livelli superiori a 100 sono considerati malsani e livelli superiori a 200 sono considerati molto malsani.

Il traffico intenso, i fuochi aperti per cucinare, il calore e anni di abbattimento degli alberi hanno contribuito alla scarsa qualità dell’aria della città, una situazione che però riguarda l’Asia meridionale in generale.

La regione è diventata negli ultimi anni l’epicentro mondiale dello smog. India, Pakistan e Bangladesh contengono 18 delle 20 città più inquinate del mondo, con Gurugram, a sud-ovest di Nuova Delhi, che secondo uno studio pubblicato da Greenpeace e IQ AirVisual, che raccoglie l’inquinamento atmosferico mondiale.

Politici di India e Pakistan, si sono accusati l’uno dell’altro per l’aumento dell’aria inquinata. Lo smog di Delhi all’inizio di questa settimana ha anche causato la chiusura delle scuole, la deviazione dei voli e la limitazione del numero di veicoli consentiti sulle strade della città.

A Lahore, la misura della qualità dell’aria era migliorata entro giovedì mattina, con un livello che è sceso a circa 150 unità. I funzionari hanno detto che la pioggia ha aiutato a pulire l’aria.

Luigi Medici