Pacquiao e la droga

102

di Luigi Medici FILIPPINE – Manila 01/10/2016. Manny Pacquiao, pugile di fama mondiale e senatore filippino, ha fatto il 30 settembre le sue scuse ai suoi fan e connazionali dopo aver ammesso di aver usato droghe in gioventù.

Pacquiao appoggio la guerra alla tossicodipendenza e al crimine lanciata dal presidente Rodrigo Duterte che ha fatto più di 3.000 morti, riporta Channel News Asia.

«Non sto nascondendo il fatto che le ho provate, ero giovane, 15 o forse 16 anni (…) Ho usato marijuana e shabu», ha detto il campione.

“Shabu” è il nome locale per uno stimolante a basso costo, droga preferita dalla maggioranza dei 3,7 milioni di tossicodipendenti filippini. Pacquiao, eletto al Senato a maggio, è uno dei sostenitori più importanti della politica dura di Duterte.