A rischio i negoziati di pace in Sud Sudan

51

ETIOPIA- Addis Abeba. 05/03/15. Si chiudono prima del tempo con esito negativo i i negoziati per raggiungere un accordo di pace nel Sudan meridionale ad Addis Abeba. Un altro tentativo sarà fatto nel pomeriggio ma in molti sono pessimisti.

L’incontro ha visto la partecipazione di mediatori provenienti da diversi paesi dell’Africa orientale con l’obiettivo di raggiungere un accordo per condividere il potere in un governo di transizione, che dovrebbe porre fine alla guerra, che termina stanotte. Una fonte diplomatica ha detto che è stato fatto «tutto il possibile per rispettare il termine, ma alcuni problemi rimangono da risolvere, rimane un sacco di lavoro». Ha detto i mediatori tra le due parti stanno facendo  una «navetta continua». Un portavoce per l’Autorità intergovernativa per lo sviluppo in Africa orientale, che detiene la missione di mediazione ha sottolineato che «i negoziati diretti riprenderanno questo pomeriggio sulla scia delle due parti con i mediatori» Non è previsto in questo momento una estensione dei negoziati. È interessante notare che la guerra civile in corso nel Sudan meridionale dal 15 dicembre 2013 tra una fazione dell’esercito fedele al presidente Salva Kiir e un’altra fazione appartenenti all’ex vicepresidente Riek Machar.