Nuovo round di colloqui sul nucleare

46

IRAN – Teheran 02/04/2014. Il terzo round di negoziati per un accordo sul nucleare tra l’Iran e il P5 +1 si terrà l’8 aprile a Vienna.

La squadra iraniana di negoziatori, presieduta dal ministro degli esteri, Mohammad Javad Zarif lascerà Teheran per la capitale austriaca il 7 aprile. Ne da l’annuncio  l’agenzia Isna il 2 aprile. Zarif e la responsabile della politica estera dell’Unione europea, Catherine Ashton, si incontreranno il 7 aprile per discutere degli ultimi sviluppi e stilare l’agenda dei negoziati sul nucleare. Le due parti hanno anche deciso di tenere un nuovo round di colloqui, stavolta a livello di esperti, a Vienna il 3 aprile, per definire i dettagli di un accordo globale. Nell’ambito di un accordo temporaneo della durata di sei mesi ad interim tra l’Iran e il gruppo P5 +1 (cinque membri del Consiglio di Sicurezza dell’ONU più la Germania), entrato in vigore il 20 gennaio, le sei maggiori potenze hanno accettato di dare all’Iran l’accesso ai suoi 4,2 miliardi dollari, bloccati all’estero se il paese rispetterà i termini dell’accordo che offre l’alleggerimento delle sanzioni in cambio di un rallentamento del programma nucleare iraniano. 

Iran e P5 +1 intendono proseguire i loro colloqui per un accordo definitivo per risolvere completamente la decennale contrapposizione sul programma nucleare della Repubblica islamica. Le due parti, finora, hanno tenuto due round di colloqui a livello politico, nonché altri due a livello di esperti. Commentando i prossimi negoziati il ministro degli Esteri iraniano aveva detto a fine marzo che: «Abbiamo ancora un duro lavoro davanti a noi come quello sui 

dettagli sull’accordo sul nucleare nel mese di aprile». Il ministro ha detto che i primi tre mesi, dei sei previsti,  erano dedicati allo scambio di idee, mentre gli altri sulle prospettive reali. Zarif esteso aveva definito l’ultimo uro di consultazioni, svoltesi a fine marzo sempre a Vienna, «molto sostanziali, serie e utili».