Osservatori OSCE sotto tiro nel Donetsk

7

AUSTRIA – Vienna 01/08/2016. L’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (Osce) dice che i membri della sua missione di monitoraggio in Ucraina orientale, sono stati minacciati con le armi nei pressi di un villaggio nella regione di Donetsk.

L’Osce, riporta Rferl, ha detto che la Missione speciale di monitoraggio (Smm) è stata fermata da separatisti armati vicino al villaggio di Lukovë nel pomeriggio del 29 luglio.
Il fermo è avvenuto, l’OSCE ha detto, mentre la Smm seguiva tracce fresche, lasciate da un veicolo da combattimento. I separatisti hanno bloccato la strada con la loro jeep e puntato le armi contro gli operatori Osce, ordinandogli di lasciare la zona. Mentre il gruppo stava lasciando la zona, un’altra jeep separatista è apparsa sulla scena, ha tagliato la strada ai veicoli Osce e poi ha preso le fotografie dei veicoli Smm, e degli occupanti, minacciandoli di morte. Il convoglio Osce è stato condotto a un posto di blocco separatista a Prymorske, circa cinque chilometri a sud di Lukovë, dove nove separatisti armati hanno circondato il primo veicolo Smm, danneggiandolo; gli uomini sono stati poi rilasciati e restituiti alla loro base a Mariupol.