Russia-Cina insieme per lo sviluppo del settore minerario in Asia

70

REGNO UNITO – Londra. La IRC azienda russo-cinese, divisione minerale del ferro di Londra e la Petropavlovsk Plc, azienda mineraria del settore aurifero moscovita quotata sul mercato londinese, hanno firmato un accordo provvisorio per raccogliere 238 milioni dollari da parte di imprese cinesi per finanziare la crescita della produzione del ferro in Estremo Oriente.

 «Petropavlovsk Plc è lieta di annunciare un potenziale di 238 milioni dollari di investimenti in IRC nel settore della produzione Nizza Development General Limited e Minmetals Cheerglory», dice la nota dell’azienda.

Il ricavato della transazione sarà utilizzato per lo sviluppo del Kimkanskoye e Sutarskoye (K & S) deposito minerale di ferro e per lo sviluppo del progetto Garinskoye nella regione Amur.

Le imprese cinesi effettueranno una sottoscrizione di nuove azioni IRC in due fasi.

Il deposito K & S si trova nella zona autonoma ebraica a circa 40 km (25 miglia) dal confine cinese. Ed è collegato alla stazione ferroviaria Transiberiana e alla strada statale, ben collegato

anche con la Cina. Il sito è anche collegato alla centrale locale di elettricità e all’acquedotto oltre a poter sfruttare proprie strutture. Il campo minerario di Garinskoye per l’estrazione del ferro dovrebbe entrare in servizio nel 2015.