ONU: studio su maternità minorile in Sud America

103

PARAGUAY – Asuncion 30/05/2016. Le disuguaglianze socio-economiche, etniche ed educative sono l’origine del gran numero di gravidanze tra le adolescenti nel Sud America.

Secondo un recente studio Onu, ripreso da Laht, la regione registra 1,25 milioni di nascite da madri tra i 15 e i 19 anni di età su un totale mondiale di 14 milioni. I dati sono tratti dal primo studio del concepimento e della maternità adolescente nel Cono Sud, predisposto dal Fondo delle Nazioni Unite, o Unfpa, e che interessa la regione che comprende Argentina, Brasile, Cile, Paraguay e Uruguay. Il rapporto, presentato il 27 maggio a Asuncion, dice che in tutti i paesi della regione, il tasso di concepimento delle adolescenti diminuisce in proporzione all’aumento del reddito familiare. Si dice anche che in paesi come il Brasile, la maternità adolescente tra gli indiani è il doppio di quella della popolazione non indigena, mentre sia Brasile che in Uruguay vi è una maggiore proporzione di madri adolescenti tra le donne di origine africana. In Paraguay una più alta percentuale di gravidanze tra le adolescenti si osserva nelle case in cui si parla solo la lingua indigena Guarani. Per quanto riguarda il luogo di residenza, lo studio conclude che le regioni più ricche e i centri urbani hanno tassi di concepimento inferiori rispetto zone rurali o povere. Per quanto riguarda la formazione, in tutti i paesi i livelli di assenteismo scolastico, analfabetismo e scarsa istruzione sono per lo più associati con mamme adolescenti, e sono legati alle difficoltà incontrate dalle ragazze nel proseguire gli studi una volta che sono con il bambino, ma sono anche tipiche di quelle che abbandonano la scuola prima della gravidanza. La relazione rileva inoltre che il 30 per cento delle gravidanze in età adolescenziale in Argentina non era pianificato, rispetto al 45 per cento in Paraguay, oltre il 60 per cento in Brasile, oltre il 25 per cento in Cile, e il 63 per cento nella capitale uruguayana, secondo quanto riporta Efe.