Tre milioni di sfollati premono sul Mediterraneo

21

ALGERIA – Algeri 05/06/2015. Ci sono più di 3 milioni e mezzo di sfollati provenienti dal Sahel, afferma l’Onu; sono raddoppiati in un anno, riporta il quotidiano algerino El Watan.

Nei primi mesi del 2014, l’Ufficio del Coordinatore umanitario delle Nazioni Unite per il Sahel, Robert Piper, aveva riferito che c’erano circa 1,6 milioni di sfollati in nove paesi: Burkina Faso, Camerun, Ciad, Gambia, Mali, Mauritania, Niger, Nigeria e Senegal. Oggi, la presenza di Boko Haram ha aggravato lo spostamento; così, oltre un milione di nigeriani hanno lasciato le zone di origine. Nelle ultime 4 settimane, più di 57mila persone hanno lasciato le loro zone a causa degli scontri armati nel nord del paese. Questi sfollati sono persone vulnerabili, secondo le organizzazioni umanitarie che sono preoccupati per la debolezza degli aiuti internazionali: le operazioni delle Nazioni Unite nel Sahel vivono una carenza di fondi, perché l’organizzazione ha ricevuto 22% dei 2 miliardi di dollari previsti quest’anno, secondo Robert Piper.