Pirati al largo dell’Oman

65

FRANCIA – Parigi. 22/01/14. Una nave della marina francese ha intercettato un tentativo di dirottamento al largo delle coste dell’Oman e ha arrestando cinque presunti pirati che avevano preso in ostaggio un equipaggio indiano.

A darne notizia i funzionari della difesa francese. L’operazione è avvenuta dopo un attacco di pirati su una petroliera al largo dell’Oman. In base a dichairazioni del personale di difesa congiunta i pirati volevano sequestrare la petroliera. Liberati gli 11 membri dell’equipaggio indiano dai francesi. Il tentativo di assalto è avvenuto con un dhow, piccola imbarcazione da pesca, costruita in sambuco, un tentativo fallito, di prendere in consegna la Nave Atropo, una petroliera battente bandiera delle Isole Marshall. I dhow è una comune barca da pesca, lo stesso modello che vede coinvolti i due fucilieri di marina italiani in India.
Una pattuglia navale giapponese e le forze da flotte internazionali che pattugliano il Golfo di Aden e nell’Oceano Indiano hanno preso parte, anche l’operazione di Sabato, a circa 75 km al largo della costa dell’Oman, si legge nella nota della marina francese.
Il dhow, Shane Hind, era stato dirottato diversi giorni prima nelle acque fuorilegge largo della costa della Somalia. L’incidente arriva dopo un notevole calo della pirateria in gran parte grazie ad un giro di vite voluto dalle istituzioni internazionali contro la pirateria somala.
L’ International Maritime Bureau ha dett, la settimana scorsa, che l  pirateria del mare èsceso al livello più basso negòli ultimi sei anni in gran parte a causa di un’operazione globale contro i pirati somali .