OMAN. Muscat accetta 10 detenuti di Guantanamo

60

di Maddalena Ingroia OMAN – Muscat 18/01/2017. L’Oman ha annunciato che accetterà 10 detenuti dal carcere americano di Guantanamo Bay prima che il presidente Barack Obama lasci l’ufficio, riportava nei giorni scorsi l’Oman News Agency.
Neo comunicato, il ministero degli Esteri dell’Oman ha detto di aver accettato i prigionieri su richiesta di Obama, senza farne i nomi.
Il Sultanato dell’Oman, sul lato orientale della penisola arabica, in precedenza aveva già accettato 10 detenuti di Guantanamo dallo Yemen a gennaio 2016; Muscat ne ha anche accettati altri sei nel mese di giugno 2015. Nel frattempo, l’Arabia Saudita ha preso quattro prigionieri il 5 gennaio e gli Eau ne hanno presi 15 nel più grande-singolo trasferimento durante l’amministrazione di Obama, lo scorso 15 agosto.
L’Oman, governato dal sultano Qaboos bin Said dal 1970, è stato un interlocutore tra l’Occidente e l’Iran, e ha inoltre negoziato una serie di rilasci di prigionieri negli ultimi anni per i paesi occidentali.
Pochi giorni fa, le autorità Usa hanno detto che 19 dei restanti 55 prigionieri nella base militare statunitense a Cuba erano stati autorizzati per il rilascio e avrebbero potuto essere liberati negli ultimi giorni della presidenza di Obama che negli ultimi giorni di presidenza si è sforzato di ridurre la presenza nel carcere non potendo chiuderlo.
Donald Trump ha detto durante la sua campagna elettorale che non solo vuole mantenere aperta Guantanamo, ma vuole portarci altri “cattivi”.
Occorre ricordare che gli Stati Uniti hanno iniziato a utilizzare la base militare nel sud-est di Cuba per detenere i prigionieri catturati durante l’invasione dell’Afghanistan; il primo aereo con i prigionieri afgani vi arrivò l’11 Gennaio 2002, e 18 mesi più tardi vi erano quasi 680 detenuti.
Erano 242 i prigionieri quando Obama è entrato in carica nel 2009, impegnandosi a chiudere il carcere, al centro di forti critiche internazionali sul maltrattamento dei detenuti e sulla nozione di detenzione di persone a tempo indeterminato, senza processo.
Infine, Barack Obama non è riuscito a chiudere Guantanamo a causa dell’opposizione del Congresso a detenere i suoi prigionieri negli Stati Uniti. La maggior parte dei prigionieri di Guantanamo rilasciati sono stati inviati in Afghanistan, Arabia Saudita e Pakistan.