Obama vuole svuotare Gitmo

11

STATI UNITI D’AMERICA – Washington 01/04/2016. Il Pentagono prevede di trasferire circa una dozzina di detenuti della prigione militare di Guantanamo in almeno due paesi che hanno accettato di ospitarli.

Si tratta dell’ultimo tentativo dell’Amministrazione Obama che sul tema è stata alquanto ondivaga nel corso degli anni. Il primo trasferimento, riporta CounterJihadReport, dovrebbe avvenire a breve e poi gli atri a seguire. Ora ci sono 91 prigionieri nella base navale statunitense di Guantanamo Bay, a Cuba. La maggior parte sono stati trattenuti senza accuse o processo per più di un decennio. Obama, che a febbraio ha presentato al Congresso un progetto per la chiusura della prigione, sta cercando di attuare prima di lasciare l’incarico a gennaio 2017. Il piano di Obama prevede anche di portare le diverse decine di prigionieri rimasti in carceri di massima
sicurezza negli Stati Uniti, forzando la legge se questa lo vietasse con un ordine esecutivo. Non sono però stare date tennistiche e località di destinazione finale. Dieci yemeniti sono stati inviati in Oman a gennaio, altri sono stati inviati in Ghana, Bosnia e Montenegro. L’Amministrazione Obama ha escluso l’invio di yemeniti, la maggior parte dei restanti prigionieri, nel loro paese d’origine oggi teatro di una guerra civile e in cui opera attivamente un ramo di Al Qaeda attiva.