Siria. I Nusayri chiedono aiuto alla Turchia

99

TURCHIA – Ankara 15/5/13. Il gruppo di opposizione siriano dei Nusayris siriano ha chiesto l’aiuto alla Turchia e le ha chiesto di aprire le porte a coloro che intendono lasciare la Siria.

Il ministro degli Esteri turco Ahmet Davutoglu il 14 maggio ha incontrato i rappresentanti del gruppo di opposizione dei Nusayris (parte degli Alawiti siriani) ad Ankara a margine della seconda conferenza dell’opposizione siriana.

Il coordinatore generale del Comitato esecutivo della Conferenza, Tevfik Dunya (a sinistra nella foto assiene a Davutoglu), ha riferito che i Nusayris fuori dalla Siria erano preoccupati per i loro fratelli che vivono ancora in Siria e ha aggiunto che hanno fatto diverse richieste a Davutoglu.

Dunya ha osservato che «la ragione per la visita ad Ankara è chiedere alla Turchia di tenere aperte le porte a coloro che hanno lasciato il regime siriano e di aiutare i Nusayris. È stato chiesto al ministro Davutoglu di mettere a disposizione una zona sicura».

Dunya ha detto che gli attentati dell’11 maggio a Reyhanli sono state condotti dai sostenitori del regime e hanno espresso solidarietà alla Turchia e condannato tutti gli attacchi terroristici.