Nucleare russo per Brasilia

40

BRASILE – Brasile. Il primo ministro russo Dmitry Medvedev ha incontrato il presidente brasiliano Dilma Rousseff Dmitry Medvedev ha incontratoMedvedev il 20 febbraio durante una visita in ufficiale Brasile mirata a sigillare una serie di accordi nei settori della difesa e tecnologia nucleare tra i dei membri del Brics. All’ordine del giorno la possibile vendita di sistemi missilistici russi antiaerei al Brasile,  ha detto un portavoce del governo brasiliano. Brasilia sta rinforzando le sue difese aeree in vista della Coppa del Mondo di calcio del prossimo anno e delle Olimpiadi del 2016 per scongiurare la minaccia di un attacco terroristico durante gli eventi sportivi, che attireranno grandi folle. Il viaggio di Medvedev fa seguito a una visita delle Rousseff a Mosca nel mese di dicembre 2012, che ha sottolineato l’importanza che entrambi i paesi attribuiscono alle relazioni tra i Brics. I paesi Brics, Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa, hanno un Pil complessivo di 14.900 miliardi di dollari, con una popolazione di 330 milioni di persone.

I legami tra il Brasile e la Russia si sono rafforzati e i due Paesi intendono aumentare il fatturato annuo del commercio bilaterale a 10 miliardi di dollari dagli attuali 6.5 miliardi. Mosca ha messo a disposizione le proprie competenze e la propria tecnologia per partecipare ai progetti del Brasile per la costruzione di nuove centrali nucleari volte a soddisfare la crescente domanda di energia elettrica che ha travolto la capacità brasiliana di produzione. La Russia potrebbe anche formare il personale delle centrali nucleari del Brasile, fornendo a nel contempo reattori di ricerca di progettazione e fornitura di combustibile per gli impianti futuri.

La Russia è il secondo esportatore mondiale di armi e un accordo con il Brasile potrebbe essere letto come una penetrazione simbolica del mercato della difesa latino americano, dopo che la Russia ha perso una serie di importanti contratti in Medio Oriente a causa della primavera araba. Medvedev discuterà anche il possibile aumento delle forniture di carne alla Russia, la più grande acquirente. Come segno di avvicinamento tra i due paesi, il Brasile è diventato il primo paese fuori dall’area della Russia  post sovietica ad ospitare una stazione di monitoraggio per il sistema di navigazione satellitare russo Glonass, sistema di posizionamento globale che utilizza 24 satelliti.