Bolivia nucleare

16

BOLIVIA – La Paz 05/10/2014. Il presidente Evo Morales ha detto il 2 ottobre che la Bolivia lancerà il suo programma nucleare civile entro il 2014, un progetto che comprende la realizzazione di impianti nella provincia occidentale di La Paz e un investimento di più di 2 miliardi di dollari entro il 2025.

Morales, che ha fatto l’annuncio durante la firma di un contratto con una società spagnola per la costruzione di una centrale idroelettrica, ha ribadito che il programma è per «scopi pacifici». «Un paese che ha energia, autosufficienza, è un paese libero. È un paese indipendente. Il modo migliore per noi di diventare liberi, è avere l’energia nucleare per scopi pacifici», ha aggiunto. L’annuncio arriva una settimana dopo che la società statale Corporación Minera de Bolivia ha annunciato di aver trovato un deposito di uranio nella provincia orientale di Santa Cruz, le cui dimensioni non sono ancora note. Tra gli scopi pacifici del programma nucleare, Morales, che cerca la rielezione ed è in corsa per una facile vittoria al primo turno, ha citato ricerca medica e agricola. Il presidente uscente ha anche aggiunto che un ciclotrone PET / CT, un tipo di acceleratore di particelle; un reattore nucleare e un reattore di ricerca saranno installati nella provincia di La Paz. Quest’anno, il governo della Bolivia ha più volte difeso il suo diritto ad avere un programma nucleare. A gennaio, Morales ha iniziato il suo nono anno di presidenza dicendo che il programma nucleare del paese è una «priorità strategica», perché la Bolivia vuole «contribuire alla vita e all’umanità del mondo»
Russia, Iran, Argentina e Francia sono i potenziali partner della Bolivia in questo progetto.