Lima riorganizza l’Intelligence

56

PERU’- Lima. 10/02/15. Ieri il Primo Ministro peruviano, Ana Jara, ha annunciato la “chiusura temporanea” della Direzione Nazionale di Intelligence (DINI).

Fonte Andina news. La misura intende procedere alla riorganizzazione, come concordato nella riunione di dialogo tenutasi questa mattina tra i membri del potere esecutivo e le forze politiche del Perù. Secondo il Primo Ministro, nei prossimi giorni una mozione sarà inviata al Congresso. Esso stabilisce che la Direzione Nazionale di Intelligence (DINI) verrà riorganizzata per un periodo di 180 giorni. La riorganizzazione, secondo la Jara, dovrà essere sviluppata da un gruppo di delegati di alto livello. La mossa mira ad aggiungere “trasparenza” e “indipendenza” al nuovo servizio di intelligence. Il primo ministro ha riferito che un consenso è stato raggiunto da tutte le rappresentanze presenti le quali hanno tutte affermato la necessità di riorganizzare la Direzione National Intelligence (DINI). La mossa intende respingere “un uso politico virtuale” e per aumentare il suo potere nella lotta contro il terrorismo e il traffico di droga. «La chiusura temporanea servirà anche per controllare la revisione dell’organizzazione, dei processi di responsabilità, le condizioni di lavoro dei dipendenti, e di fornirle un ammodernamento al servizio di intelligence come richiedono i tempi» ha affermato Jara. Il primo ministro insieme ai rappresentati politici al Congresso, e il governo centrale, coordinerà il quadro giuridico, in base al quale la riorganizzazione avverrà. Il provvedimento arriva dopo le accuse che vedevano alcuni membri DINI implicati nel monitoraggio dei politici dell’opposizione e di partito di governo.