Dall’Azerbaijan

51

Baku: notizie del 10 e 11 luglio 

Baku – 10 luglio 2012 – Il Consiglio del Comitato Europeo degli Esperti riguardo la Valutazione delle Misure contro il riciclaggio di denaro e contro il finanziamento al terrorismo (MONEYVAL) durante il trentanovesimo meeting ha deciso di revocare lo status di regime che ha investito l’Azerbaijan fino ad oggi. Il meeting si è svolto a Strasburgo dal 2 al 6 luglio ed ha visto la partecipazione della delegazione azera guidata da Rufat Aslani.

La decisione presa da MONEYVAL è avvenuta grazie agli adempimenti del governo azero condotti seguendo le direttive del precedente incontro avvenuto nel 2010.

L’Azerbaijan è presente nel MONEYVAL dal 2002 dopo il suo ingresso nel Concilio d’Europa avvenuto nel gennaio 2001: MONEYVAL ha tenuto il quarto “round” riguardo la valutazione del sistema nazionale dei paesi membro che comprendeva per la repubblica azera un periodo che incominciava nel 2010 e che terminerà nel 2013. Tale valutazione è diretta a controllare il sistema legislativo del paese e l’applicazione di tali leggi nella sfera della lotta al riciclaggio di denaro e al finanziamento al terrorismo. Per raggiungere tale obiettivo il presidente azero Ilham Aliyev aveva decretato il 23 febbraio 2009 la formazione del Servizio di Monitoraggio Finanziario il quale aveva il compito di controllare gli istituti di credito ed i loro servizi di leasing, le organizzazioni assicurative, i trasferimenti di denaro attraverso uffici postali o altre organizzazioni, fondi di investimento, transazioni con metalli preziosi, organizzazioni religiose e non governative, lotterie e aziende immobiliari.

Baku – 10 luglio 2012 – Il presidente azero Ilham Aliyev ha ricevuto la delegazione OSCE del gruppo di Minsk capeggiata da Igor Popov (Russia), Robert Bradtke (Usa), Jacques Faure (Francia) e Andrzej Kasprzik (rappresentante personale del presidente dell’OSCE). Le parti hanno discusso sulle prospettive dei dialoghi di pace riguardanti il conflitto del Nagorno-Karabakh.

Baku – 10 luglio 2012 – Il Ministro dell’Istruzione iraniana, Hamid Reza Babai, ha cominciato la sua visita in Azerbaijan con l’intento di incontrare il presidente azero Ilham Aliyev e riportare la lettera del presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad relativa alla partecipazione al summit del Movimento dei Non Allineati (NAM). Tale movimento nacque nel 1955 come resistenza ai poteri mondiali e alle manifestazioni del colonialismo. I 5 punti cardini del NAM sono:

1.l rispetto mutuale per l’integrità territoriale e la sovranità di ogni singolo stato;

  1. il rispetto del principio della non aggressione;
  2. il non intervento negli affari interni di ogni paese;
  3. uguaglianza e beneficio comune;
  4. la pace.

Dalla dissoluzione dell’URSS i membri della NAM sono l’Azerbaijan, la Bielorussia e l’Uzbekistan, mentre il Kazakhstan, il Kyrgystan, il Tajikistan, l’Ucraina e l’Armenia sono paesi osservatori.

Baku – 10 luglio 2012 – Il Vice Presidente del Parlamento azero Ziyafat Asgarov, durante l’incontro con il segretario di stato spagnolo per gli Affari Esteri Gonzalo de Benito in visita a Baku, ha ribadito l’intenzione di intensificare i rapporti Azerbaigan- Spagna con l’intento di migliorare la posizione del paese nei confronti del Concilio d’Europa e dell’Unione Europea. Lo stesso Gonzalo de Benito ha ribadito l’interesse spagnolo in tale progetto con l’intento di migliorare i rapporti e gli scambi economici tra i due paese, grazie anche al grande interesse che le compagnie spagnole stanno riversando sullo stato azero. L’incontro si è concluso con un elogio di Ziyafat Asgarov nei confronti dell’esperienza spagnola riguardante il turismo, esperienza che deve essere presa a modello dagli esperti del settore azero.

Dopo l’incontro con il vice presidente azero Gonzalo de Benito ha incontrato il presidente della State Oil Company of Azerbaijan Republic (SOCAR) dimostrando l’interesse spagnolo nella partecipazione ai progetti della società in Azerbaijan e all’estero. Rovnag Abdullayev, presidente della SOCAR, ha sostenuto che l’azienda ha sviluppato una struttura forte in grado di promuovere e proteggere gli investimenti stranieri; grazie a questa esperienza la SOCAR è in grado di cooperare con le maggiori compagnie straniere tenendo in conto gli interessi nazionali ed i principi dell’efficienza economica.

SOCAR include l’associazione Azneft (compagnie producenti petrolio e gas), Production Association Azerkimya (industria chimica), l’associazione Azerigas (distribuzione del gas). SOCAR è l’unico produttore di prodotti petroliferi nel paese grazie alle sue due raffinerie di petrolio e alle stazioni di gas in Azerbaigian, Georgia, Ucraina e Romania (nel 2011 ha acquisito una vasta rete di stazioni di rifornimento in Svizzera). SOCAR è anche co- proprietaria del più grande complesso petrolchimico turca Petkim ed effettua commercio di petrolio in varie regioni del mondo sotto la bandiera del Trading SOCAR.

Baku – 10 luglio 2012 – La compagnia norvegese Statoil ha segnato un accordo di studio congiunto con il Dipartimento di Geofisica e Geologia della SOCAR con l’intento di analizzare l’area a nord della penisola di Apsheron e una piccola parte della Guba. Statoil entrò in Azerbaigian nel 1992 ed è il secondo investitore straniero del paese (5 miliardi di dollari) e possiede l’8.56% della linea Azeri-Chiraq-Guneshli (ACG), il 25.5% dello Shah Deniz ed i relativi gasdotti Baku-Tbilisi-Cheyhan (BTC) e South Caucasus Pipeline (SCP).

Baku – 10 luglio 2012 – Il consigliere speciale del direttore generale della FAO,Mohamad Ruigi, è arrivato a Baku per discutere sull’apertura di un ufficio di coordinamento dell’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura.

Il Ministro dell’Agricoltura azera Ismat Abbasov ha sottolineato l’importanza dei progetti della FAO in Azerbaigian ed il loro contributo nel diversificare l’economia, migliorare la sicurezza alimentare e lo sviluppo di regioni agricole.

Dall’incontro è emersa la volonta di intensificare la cooperazione tra l’Azerbaigian e la FAO, ora entrata in una nuova fase che vede il sostegno del presidente azero Aliyev ed ha come obiettivo primario il completamento dell’apertura dell’ufficio FAO entro il 2012 a Baku.

Baku – 11 luglio 2012 – Il presidente azero Ilham Aliyev ha ricevuto la delegazione spagnola guidata da Gonzalo de Benito, segretario di stato per gli Affari Esteri del Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione. Aliyev ha espresso il suo compiacimento riguardo questa visita che ha sancito lo sviluppo di accordi bilaterali di cooperazione tra i due paese grazie all’interesse che lo stato spagnolo sta dimostrando riguardo all’Azerbaijan, ai suoi progressi economici e ai possibili investimenti i diversi settori del paese.

Baku – 11 luglio 2012 – Il presidente azero Ilham Aliyev ha ricevuto Bernard Fontana, l’Amministratore Delegato della compagnia svizzera Holcim Ltd, la quale ha operato e lavorato con successo in Azerbaijan, specialmente nella costruzione dello stabilimento di cemento Garadagh OJSC. Le due parti hanno discusso di future collaborazioni.

Baku – 11 luglio 2012 – Il presidente della SOCAR Rovnag Adbullayev ha informato i giornalisti durante la conferenza stampa che la produzione di petrolio del progetto Chirag è stata prevista per il prossimo anno. Il personale di supporto che dovrò lavorare all’interno della piattaforma petrolifera in mare sarà inviato alla fine di questo anno e nell’aprile del 2013 la struttura sarà pronta alla produzione sotto il consorzio di ATA.

La realizzazione del progetto è costata circa 6 miliardi di dollari e le stime prevedono la produzione di 360 milioni di barili di petrolio fino alla fine del contratto nel 2024 . Le quote di partecipazione a tale installazione sono: BP Azeri- Chirag-Guneshl 37.43%, Chevron 11.27%, Inpex 10.96%, AzACG 10%, Statoil 8.56%, Exxon 8%, TPAO 6.75%, Itocu 4.3%, Hess 2.72%.

Baku – 11 luglio 2012 – Il presidente azero Ilham Aliyev ha ricevuto la delegazione messicana guidata dal vice presidente del Senato Francisco Arroyo Vieyra. Il vice presidente messicano ha dichiarato che il Messico è stato uno dei primi paesi a riconoscere l’indipendenza dell’Azerbaijan e questa visita sancisce i buoni rapporti diplomatici che intercorrono da circa venti anni tra i due paesi. Dopo aver elogiato la politica e l’operato dell’ex presidente azero Heydar Aliyev e l’operato dell’attuale presidente Ilham Aliyev, Arroyo Vieyra ha dichiarato la volontà di espandere la cooperazione economica, umanitaria, culturale, commerciale tra Messico ed Azerbaijan.

Baku – 11 luglio 2012 – Il Ministro degli Esteri azero Elmar Mammadyarov ha ricevuto l’ambasciatore della Bosnia-Herzegovina Dragoljub Ljepoja per ringraziarlo del suo operato nello sviluppo dei rapporti bilaterali tra Azerbaijan e Bosnia.

Baku – 11 luglio 2012 – Una delegazione guidata dal Ministro turco del Lavoro e della Sicurezza Sociale, Faruk Celik, è arrivata in visita in Azerbaijan ed ha incontrato la controparte azera, il ministro Fizuli Alekperov, dopo il settimo meeting della Commissione Congiunta Permanente nel campo del Lavoro e della Previdenza sociale. I due ministri hanno discusso sulla collaborazione nei settori del lavoro, della previdenza sociale, della sicurezza, dell’impiego, della salute, della preparazione professionale e della cooperazione con le organizzazioni internazionali e alla fine hanno siglato tale intesa con la firma di un protocollo a conclusione del meeting.

Baku – 11 luglio 2012 – Nel rapporto stilato da Abulfat Imanov, presidente del Servizio di Standardizzazione e Regolazione Tecnica azero, è emerso che durante il controllo di 47 centri di produzione alimentare avvenuto il 18 giugno ben 32 centri non erano conformi al regolamento e a 20 di questi è stata vietata la produzione e la vendita di prodotti. L’area più pericolosa dove venivano infrante le leggi e gli standard alimentari è risultata quella della produzione di latte, di pane e di bevande.

Baku – 11 luglio 2012 – PASHA Bank, una delle prime banche azere, ha incominciato a pubblicare quotazioni dei titoli nazionali di emittenti locali come si può leggere sul sito http://www.cbonds.info con l’intento di coprire i mercati dei titoli di debiti in Russia, Azerbaijan, Ucraina, Bielorussia, Kazakhstan, Polonia, e altri paesi della CIS e dell’Europa dell’Est. PASHA Bank ha ottenuto l’anno scorso un largo consenso dalla comunità di professionisti del settore ed è stata annunciata come la vincitrice del titolo “Best Investment Bank of Azerbaijan” emesso dal prestigioso giornale internazionale finanziario EMEA Finance.

Baku – 11 luglio 2012 – Gli Usa durante la discussione del rapporto del Dipartimento di Stato sui Diritti Umani hanno accolto con favore il Programma d’Azione Nazionale per migliorare la protezione di tali diritti in Azerbaijan firmato dal presidente azero Ilham Aliyev lo scorso dicembre 2011.