I soldi di Kaesong per il nucleare di Pyongyang

18

COREA DEL NORD – Pyongyang 15/02/2016. La Corea del Nord ha usato il 70% del ricavato da Kaesong per le sue armi nucleari.

Secondo quanto riportato da Gulf News che cita fonti della Corea del Sud, i 55mila operai nordcoreani del complesso di Kaesong hanno ricevuto poco dei 160 dollari mensili che gli spettavano. La Corea del Sud ha già sospeso il progetto Kaesong come ritorsione per il lancio del missile balistico di Pyongyang il 7 febbraio, dicendo che non avrebbe più permesso che i fondi versati per Kaesong fosse poi utilizzarti nel programma missilistico del Nord e nei programmi nucleari. Pyongyang ha definito la decisione di Seul «una dichiarazione di guerra» e ha espulso tutti i lavoratori della Corea del Sud, congelando i beni delle imprese della Corea del Sud presenti nell’area.

«Il salario per i lavoratori del Nord e altre tasse sono state pagate in contanti, in dollari americani, alle autorità del Nord e non ai lavoratori», ha detto il ministero dell’Unificazione della Corea del Sud il 14 febbraio. Il denaro poi è stato gestito dalla presidenza del Partito dei lavoratori, tramite l’Ufficio 39, ha detto il ministero che aveva confermato il movimento finanziario attraverso diverse non specificate fonti.
L’Ufficio 39 dovrebbe essere la struttura che finanzia lo stile di vita del leader Kim Jong-un, e una delle agenzie del Nord che finanziano il programma nucleare e missilistico del paese.
Il governo della Corea del Sud e le aziende sudcoreane avevano investito circa 1 trilione di won a Kaesong tra cui 6,16 miliardi di won in contanti da quando l’area è stata aperta più di un decennio fa, ha detto il ministro dell’Unificazione Hong Yong-Pyo.
Il progetto ha portato Kaesong è stato l’ultimo simbolo dello sforzo di pacificazione nelle relazioni Nord-Sud nel corso degli anni.
Kaesong era stata chiusa solo una volta prima, per cinque mesi nel 2013.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSaipem in Iran
Articolo successivoShebaab addestra Boko Haram