Ri Yong Gil è ancora vivo?

17

COREA DEL NORD – Pyongyang 12/02/2016. Giornali sudcoreani in primis e poi la stamapa internazionale hanno segnalato l’arresto e l’esecuzione del generale Ri Yong Gil, smentite dal quotidiano Daily NK.

Le accuse mosse al generale sono di «frazionismo e corruzione», ma il Daily NK afferma che Ri Yong Gil è stato sì arrestato nel corso di una due giorni congiunta del partito e dei militari, ma che non c’è nessuna informazione sulla sua uccisione. L’arresto è avvenuto il 2 febbraio in una riunione congiunta allargata del Comitato centrale del Partito dei lavoratori di Corea e del Comitato Plc dell’esercito popolare di Corea. Si è trattato di un meeting di circa 6.000 funzionari provinciali, comunali, e di provincia sia del partito che militari, convocata da Kim Jong Un e tenutasi presso a Pyongyang. «Alla riunione, il capo dell’esercito, Ri Yong Gil, e altri generali sono stati arrestati e trascinati fuori da “agenti della Changkwang sicurezza”, designati da Kim Jong Un, che hanno espressamente il compito di arrestare i quadri di alto livello» riporta il quotidiano. Ill suo arresto spettacolare, avvenuto durante il meeting, ha creato forti dubbi e paure tra i seimila funzionari che hanno visto il numero uno delle forze armate portato via di peso.

CONDIVIDI
Articolo precedenteArrestato giudice di ISIS
Articolo successivoAl via la COP 22