Galera o morte se vedi “The Interview”

32

COREA DEL SUD – Seul 07/02/2015. La Corea del Nord avrebbero intensificato le punizioni e i controlli per evitare che i suoi cittadini guardino “The Interview”, la commedia di Hollywood che prende in giro il leader supremo Kim Jong-un.

Il Partito dei Lavoratori,al potere in Corea del Nord, «ha detto in una recente conferenza che chiunque sia scoperto a vedere il film americano sarebbe stato inviato nei campi di lavoro e chi fosse coinvolto nella sua distribuzione potrebbe essere condannato a morte», riporta il portale Nk. Stranamente, le autorità hanno contemporaneamente annunciato il perdono per altre “trasgressioni televisive” come guardare programmi televisivi sudcoreani o ascoltare la musica della Corea del Sud, tutti reati puniti da Pyongyang. Si prevede un aumento delle irruzioni nelle case private e della vigilanza nelle regioni di confine per evitare che il film, entri nel paese.