Missile globale Unha -3

69

USA-New York. 29/03/14. Le Nazioni Unite hanno riferito che la Corea del Nord ha costruito l’Unha -3, uno dei missili più importanti nel suo arsenale, con componenti britannici, americani e sudcoreani.

Il missile contiene anche off- the-shelf parti provenienti dalla Svizzera e Cina, così come le parti di missili Scud russi. La maggior parte dei pezzi, ha detto l’Onu, non hanno violato le sanzioni e il loro impiego «dimostra la capacità della Repubblica popolare democratica di Corea (RPDC) per assemblare sistemi complessi con componenti provenienti a livello globale». Unha -3 è un missile a tre stadi che per la prima volta è stato utilizzato per lanciare un satellite nello spazio, nel dicembre 2012, il missile è in grado di trasportare una testata nucleare fino alla costa occidentale of America. L’analisi delle Nazioni Unite pubblicate all’inizio di questo mese è arrivato poco prima che la Corea del Nord lanciasse due missili balistici a medio raggio Rodon. È stato il primo lancio di missili Rodong in quattro anni e arriva nel periodo annuale di tensione nella penisola coreana, quando cioè Stati Uniti e Corea del Sud si preparano a mettere in scena le esercitazioni militari. Il missile Rodong è stato un precursore del Unha -3 .
Gli esperti hanno detto che l’ elenco delle parti che vanno a formare l’Unha -3 sono facili da reperire tra cui un decoder americano di video e sensori di temperatura e di pressione dal Regno Unito. Il panel ha osservato che le parti del missile sono state assemblate dal 2003 e il 2010 , ma non è stato possibile risalire alle singole imprese a causa di “identificatori insufficienti”. Gli analisti hanno detto che l’aggiunta di questi componenti a duplice uso è facilmente accessibile e la lista delle sanzioni sarebbe problematica da i porre si tratterebbe di componenti a uso duale non vietati. A confermare le notizie Lawrence Dermody, analista specializzato in traffico illecito a SIPRI. Anche se le parti non sono in contrasto con le sanzioni, la Corea del Nord ha utilizzato terzi per acquistare le parti dai rivenditori. Le sanzioni per chi sostiene il programma missilistico della Corea del Nord sono particolarmente gravi negli Stati Uniti, quindi nessuna società rischierebbe. Il rapporto delle Nazioni Unite non ha fornito alcun nome o indirizzi per le aziende che producevano i componenti, ma ha detto che le aziende non avevano venduto direttamente le parti.
«L’uso della Corea del Nord di componenti stranieri è molto simile al suo uso del sistema finanziario globale, o la sua dipendenza di valuta estera per sostenere il suo controllo interno e le sue armi di distruzione di massa». «Contrariamente alla percezione comune, il regime di Pyongyang non è isolata dal mondo, ma dipende da connessioni accuratamente gestite ad esso» ha dichiarato Stanton .
Solo due degli elementi recuperati erano potenzialmente in violazione delle sanzioni delle Nazioni Unite.
Gli esperti delle Nazioni Unite hanno riferito che i cuscinetti radiali a sfere utilizzati nel razzo del Unha -3 sono incontrati quattro criteri specifici fissati nella lista delle sanzioni “relative alla tolleranza, diametri e la larghezza interno ed esterno” , mentre alcuni dei “ombelicale e inter- stage elettrici connettori sono ora vietati per l’importazione e l’ esportazione” . Il pannello non ha potuto accertare però esattamente quando sono stati prodotti i cuscinetti a sfera , concludendo che esse potrebbero essere state fabbricate nel 1980 e provenienti dall’ex Unione Sovietica . Fonte The Teleghap