Mercenari contro Boko Haram

72

NIGERIA – Abuja 25/10/2015. La Nigeria ha assunto dei mercenari per combattere Boko Haram avvicinandosi la scadenza di dicembre per battere il gruppo terroristico.

 

L’agenzia Anadolu, che cita fonti militari interne nigeriane, riporta che circa 250 uomini della compagnia sudafricana Specialized Tasks, Training, Equipment and Protection (Sttep), sono stati impiegati nell’Operazione Fire Force. I mercenari avrebbero utilizzati velivoli ed elicotteri, avrebbero fornito linee do comunicazione logistica e servizi medici.
Sttep, nei suoi ranghi, include reduci delle forze armate sudafricane che lavoreranno per formare una forza d’attacco nigeriana. Secondo il sito ufficiale di Sttep, riporta Anadolu, tra formatori e consulenti provenienti da «unità convenzionali, clandestine, e segrete della South African Defense Force pre-1994».
Steep sstiene di avere una comprovata esperienza di successo in Africa, Medio Oriente, Estremo Oriente e America centrale e meridionale. Descrivendo l’uso di mercenari per combattere i militanti come “vergognoso” durante la campagna elettorale marzo 2015, il presidente della Nigeria Muhammadu Buhari ne aveva condannato la pratica. Buhari, un generale in pensione, ha detto che un simile costume ha rappresentato la profondità della debolezza dell’esercito nigeriano. Ma a quanto pare, le nuove tattiche di guerriglia usate da Boko Haram avrebbero imposto il ricorso alle “truppe di ventura”, dal cui uso, secondo alcuni analisti, deriverebbero i successi delle forze nigeriani contro i militanti islamici.