No al Kurdistan siriano

37

TURCHIA – La Turchia ha chiaramente detto a Massud Barzazni, leader della regione autonoma del Kurdistan iracheno, che non sarà tollerata ne possibile la creazione di una simile regione in Siria.

Barzani ha detto che l’ipotesi non è nemmeno presa in considerazione al momento ma che il Pyd (Unione democratica del Kurdistan) non è il Pkk e che il gioco democratico è aperto.  Il Pyd, costola del Pkk, con la sua mobilitazione ha messo in allarme Ankara, che teme l’apertura di un secondo fronte da parte del Pkk. 

Con l’escalation del conflitto in Siria, i gruppi cirdi hanno iniziato a mobilitarsi nel nord dell’Iraq. Nel luglio 2012, Barzani ha dato vita, assieme a altri 12 gruppi, al Consiglio nazionale curdo siriano.

La Turchia sta chiedendo da tempo l’intervento Nato nello scacchiere siriano, e da ultimo ha cercato la mediazione nel cancelliere tedesco Merkel.