Finisce la guerra Nissan-Renault

6

GIAPPONE – Tokyo 13/12/2015. Il governo francese ha deciso di non immischiarsi nella gestione di Nissan Motor, ponendo termine a mesi di conflitto.

Lo scontro era iniziato ad aprile per usa pretesa di aver più peso da perte francese. Nissan e Renault hanno annunciato l’accordo il 11 dicembre. Lo scontro, riporta Nikkei Asian Review, deriva dalla legge Florange, che prevede il raddoppio dei diritti di voto delle azioni detenute per due anni o più; in questo caso, il raddoppio amplierebbe i diritti di voto del governo in Renault a circa il 28% dall’aprile 2016. Nelle discussioni con la Francia, Nissan aveva insistito sul fatto che mantenere l’attuale equilibrio di potere avrebbe assicurato la crescita futura; ma Parigi, preoccupata del tasso di occupazione francese, aveva spinto perché le due case automobilistiche integrassero ulteriormente le operazioni sotto la sua influenza. L’ultimo accordo impedisce al governo francese e alla Renault di interferire nelle operazioni di Nissan; in caso d’interferenza, la casa automobilistica giapponese avrà il diritto di aumentare la sua partecipazione nella casa automobilistica francese. Renault e Nissan manterranno anche l’indipendenza nelle loro operazioni. Fino ad oggi, ricorda Nikkei, a Nissan è stato contrattualmente impedito di alzare o ridurre la sua quota del 15% in Renault. L’accordo concede alla società giapponese di modificare questa posizione: secondo la legge giapponese, Nissan può revocare i diritti di voto di Renault se la sua partecipazione in Renault salisse al 25% o oltre. Il governo di Parigi potrebbe ancora esercitare i diritti raddoppiati di voto nelle decisioni strategiche e progetti speciali di Renault; in tutti gli altri settori, però, gli sarà limitato l’uso del diritto di voto. In termini di guadagni e di valore di mercato, la casa automobilistica giapponese ha superato il partner francese. Mentre i risultati finanziari di Renault non brillano, Nissan prevede un utile netto record per la prima volta in 10 anni nel 2015. Inoltre, Nel 2014, il volume delle vendite di Nissan era quasi il doppio di quello della Renault, con un utile netto pari a 1,6 volte quello del partner; infine la capitalizzazione di Nissan è quasi due volte quella di Renault.