Nigeria: esercito contro i ladri di petrolio

48

La Joint Task Force (JTF), altrimenti nota come “Operazione Thunderstorm” martedì scorso è piombata sugli operatori di una raffineria di petrolio illegale a Igbelebu, un villaggio di confine tra gli stati di Edo e Ondo.

 

La raffineria illegale, che è stata scoperta all’interno di una delle insenature del Sion aveva diversi litri di diesel, macchine, utensili e batteria con diesel raffinato immagazzinato in loro. Gli operatori quando hanno capito che stavano per essere intercettati dalla JTF sono scappati. Parlando delle operazioni, il comandante della squadra, tenente colonnello, Moruf Adewale Adegbenru, ha detto che l’operazione si è resa necessaria al fine di liberare la società di ladri di petrolio. Secondo lui, «L’essenza dell’operazione era quello di liberare la società di ladri di petrolio, in linea con lo sforzo del governo federale di garantire al Delta del Noger la cattura dei ladri di petrolio in modo da favorire l’economia della nazione»

Il tenente colonnello ha avvertito che le operazioni nei confronti di ruba il petrolio continueranno. «Si tratta di un esercizio in corso, si agisce sulla base delle informazioni che riceviamo e per prevenire tali eventi andiamo e distruggiamo il più possibile le attrezzature che usano nel settore della raffinazione illegale e dei prodotti che sono stati raffinati» ha sottolineato.