NIGERIA. Operazioni congiunte col Niger contro Boko Haram

75

Aerei delle forze aeree nigeriane e nigerine hanno effettuato attacchi aerei contro le posizioni di Boko Haram in un’operazione congiunta. Il 10 aprile l’aeronautica militare nigeriana ha dichiarato che la task force aerea dell’operazione Lafiya Dole, in un’operazione combinata con l’aeronautica militare nigerina, l’8 aprile 2018, ha lanciato un attacco aereo coordinato contro le postazioni di Boko Haram ad Arege e Tumbun Rago, nello Stato di Borno, riporta Defence News. 

«Il successo degli attacchi ha fatto seguito alle segnalazioni ricevute in seguito a una missione di intelligence, sorveglianza e ricognizione condotta da un aereo dell’aeronautica militare nigerina (…) Durante la prima ondata di attacchi ad Arege, diversi veicoli appartenenti a terroristi Boko Haram sono stati completamente distrutti, uccidendo tutti gli occupanti. Inoltre, sono stati neutralizzati in fuga dei terroristi di Boko Haram nelle successive ondate di attacco. In seguito, i caccia (…) si sono nuovamente uniti per attaccare con successo le postazioni di Boko Haram a Tumbum Rago».

Dopo l’operazione congiunta, l’aeronautica nigeriana ha annunciato che, nella notte del 13 aprile, ha distrutto con successo alcuni veicoli di Boko Haram in una località, a circa 12 km a est di Arege, nella regione del Ciad. In precedenza, un aereo delle Forze aeree nigeriane di intelligence (…) aveva scoperto attività di Boko Haram, con alcuni veicoli dotati di cannoni, che si muovevano all’interno del sito. 

«Di conseguenza, elicotteri da combattimento hanno effettuato attacchi contro gli obiettivi. In cima alla posizione, la piattaforma d’attacco ha acquisito, interdetto e neutralizzato i bersagli con razzi e cannoni (…) una mitragliatrice Boko Haram, con tutti i suoi occupanti, è stata completamente distrutta e inghiottita da un incendio. Un altro veicolo è stato danneggiato e immobilizzato a seguito dell’attentato, mentre diversi terroristi sono stati uccisi. L’aeronautica militare nigeriana continua a fornire un adeguato sostegno aereo, all’operazione Lafiya Dole, effettuando una serie di operazioni aeree per creare l’ambiente necessario al proseguimento delle operazioni a terra».

Lucia Giannini