Nascerà la ferrovia trans-himalyana

26

CINA – Pechino 07/08/2016. Viaggiare in un treno veloce sul Himalaya sarà realtà per gli esperti ferroviari cinesi.

La ferrovia himalayana partirebbe da Xigaze, città in Tibet, verso Gyirong, al confine con la Cina, passerebbe in Nepal, riporta China Daily. In un forum a Pechino gestito dal China Tibetology Research Center, è stata però esclusa la possibilità di costruire un treno ad alta velocità; nel 2006, la Cina ha costruito una ferrovia lunga più di 1.100 km per collegare la regione degli altipiani del Tibet con il resto del paese; nel 2014, ha costruito un collegamento ferroviario di 250 km tra Lhasa e Xigaze, seconda città più grande della regione. In Nepal di spera che la Cina possa collegarla con Kathmandu, come parte della ferrovia internazionale Cina-Nepal. La Cina spera che il collegamento ferroviario aumenterà i collegamenti economici, culturali e religiosi con il Nepal. L’altitudine di Gyirong è 2.800 metri sul livello del mare, mentre il valico di Gyirong in Nepal si trova a circa 1.800 metri di altezza, rendendo la ferrovia geograficamente fattibile. Lhasa si trova a circa 3.700 metri sul livello del mare e l’altitudine di Xigaze è di circa 3.800 metri.
Dopo un incontro tra il premier Li Keqiang e il primo ministro nepalese Sharma Oli in marzo, i governi hanno deciso di discuteranno la costruzione di una linea ferroviaria transfrontaliera e sostenere le aziende che svolgeranno ricerca preliminare.
Almeno due società cinesi hanno mostrato un interesse nello sviluppo di reti ferroviarie che colleghino la Cina con il Nepal, riporta il Kathmandu Post. Una ferrovia trans-himalayana sarebbe di grande valore economico, prosegue il quotidiano nepalese, in quanto potrebbe poi collegare la Cina con l’India; essendo il Nepal senza sbocco sul mare è disposti ad realizzare un collegamento verso la Cina, perché ritiene che lo sviluppo della Cina offrirà grandi opportunità per il Nepal.