NBIB, unità USA anti-insider

31

di Maddalena Ingroia  STATI UNITI D’AMERICA- Washington 21/10/23016. L’amministrazione Obama ha presentato le specifiche di come andrà a strutturare e gestire il National Background Investigations Bureau (Nbib). Da ora in poi, tutti i dipendenti del Servizio federale Investigativo passeranno amministrativamente alle dipendenze del nuovo ufficio di gestione del personale. Il Nbib si occuperà di circa 2500 dipendenti federali e altri 6000 contrattisti, riporta cybersecurityintelligence.com.

Obama aveva annunciato la creazione del Nbib a gennaio dopo lo scandalo Snowden e la sparatoria al Washington Navy Yard.  Charles Phalen, attualmente il vice presidente per la sicurezza aziendale della Northrop Grumman, sarà a capo dell’ufficio di presidenza. Phalen, 30 anni tra Cia (2007-2011 direttore sicurezza Cia) e Fbi:«Noi modernizzeremo il nostro modo di condurre le indagini per proteggere le informazioni» ha detto in conferenza stampa.

L’attenzione del nuovo Bureau è focalizzata sulla riduzione del portafoglio ordini attraverso una riduzione dei tempi per accertare l’idoneità e la sicurezza dei contrariati esterni. Attualmente occorre una media di 128 giorni per analizzare i contrattasti con nullaosta “segreto”, quasi il triplo del tempo previsto di 40 giorni, 170 giorni per il “top secret”, più del doppio del requisito di 80 giorni.

Nbib ospiterà una nuova unità di polizia che lavorerà con i governi statali e locali per migliorare la condivisione delle informazioni. L’unità cercherà di digitalizzare il maggior numero di informazioni e creare database che raccolgono registrazioni automatiche, piuttosto che basarsi su personale sul campo.