Navi russe vicino alle coste siriane

31

Un cacciatorpediniere lanciamissili russo ha lasciato il porto siriano di Tartus per portarsi nei pressi della costa siriana per motivi non meglio specificati.

 

Lo Smetlivy stazionerà nel Mediterraneo orientale fino agli inizi di maggio. La Marina russa ha fatto sapere in più di un occasione che ha deciso di far pattugliare alle sua navi la zona ritenuta d’interesse per la Federazione e di responsabilità della sua flotta del Mar Nero.

Oltre al cacciatorpediniere russo, anche Usa, Regno Unito, Francia e Germania hanno navi dislocar nell’area attorno alla Siria.

La presenza di navi russe nell’area non è una novità: l’Urss, infatti, aveva fino a 50 navi nell’area mediterranea e Tartus ancora oggi ospita una base della Marina russa.