Navi iraniane in Sudan

44

SUDAN – Khartoum. Due navi da guerra della marina iraniana attraccheranno a Port Sudan, assieme ad una pachistana. La presenza delle navi s’inquadra nella cooperazione marittima e militare tra i diversi attori.

Le navi di Teheran si fermeranno il 29 e 30 di questo mese e rimarranno nel porto sudanese per tre giornifra logistica e rifornimento.

A ottobre 2012, un cacciatorpediniere iraniano e una portaelicotteri sono attraccate a Port Sudan solo per pochi giorni dopo che Khartoum aveva accusato Israele di effettuare un attacco aereo nella capitale sudanese.

I sudanesi hanno sempre negato qualsiasi legame tra la visita e il presunto attacco aereo israeliano, così come hanno anche sempre respinto le accuse israeliane che il Sudan sia un hub per le armi iraniane dirette ai militanti nella Striscia di Gaza controllata da Hamas.

Il ministro degli Esteri del Sudan, Ali Karti, ha, però, criticato in un’intervista televisiva la decisione del suo governo di permettere alle navi di Teheran di attraccare in Sudan e di averlo saputo attraverso i media.

Karti ha poi detto che la relazione tra il Sudan e l’Iran è visto con sospetto dagli Stati arabi del Golfo e ha fatto capire che dovrebbe essere interesse del suo Paese rallentare i legami con Teheran.