MYANMAR. Morti più di mille Rohingya per l’ONU

65

Più di 1.000 musulmani Rohingya sono stati uccisi in Myanmar dall’esercito.

Secondo Press Tv che cita fonti delle Nazioni Unite, bilancio delle vittime della carneficina è maggiore di quanto precedentemente riportato.

Le dimensioni della tragedia che c’è stata nel Rakhine, nord-ovest del Myanmar, e che ha visto decine di migliaia di persone in fuga verso il Bangladesh non sarebbe ancora stata appieno colta.

Il governo del Myanmar insiste sul fatto che meno di 100 persone sono state uccise da quando l’esercito ha iniziato un’operazione contro i residenti di Rakhine nel mese di ottobre 2016. L’operazione è stata lanciata dopo che i militanti Rohingya avevano attaccato posti di polizia alla frontiera e ucciso diversi agenti.

L’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani, Ohchr, in precedenza aveva denunciato uccisioni di massa e stupri di gruppo nel Rakhine in questi mesi, parlando di crimini contro l’umanità.

L’Ohchr ha citato prove fornite da rifugiati, così come le immagini satellitari che mostrano la distruzione di villaggi.

Una analisi separata sempre delle Nazioni Unite ha rivelato che più di 350 persone provenienti da un unico villaggio sono state uccise o sono disperse dopo la repressione dell’esercito.

Il portavoce presidenziale del Myanmar, Zaw Htay, ha detto che la morte di più di mille persone, come sostenuto dalle Nazioni Unite, deve essere controllata.

Il Myanmar nega la cittadinanza a più di 1,1 milioni di Rohingya che vivono nel paese, insistendo sul fatto che i membri della comunità avrebbero illegalmente attraversato il confine dal Bangladesh nel corso degli ultimi decenni.

I gruppi per i diritti umani e diversi governi stranieri hanno ripetutamente contestato la pretesa del Myanmar, poiché documenti storici mostrano che i musulmani hanno radici storiche nel Myanmar.

Secondo l’Onu, circa 69mila persone sono fuggite dal Rakhine verso il Bangladesh, dal momento in cui la violenza è iniziata nel 2016.

Tommaso dal Passo