Giakarta contro Miss Mondo

41

INDONESIA – Giakarta. 03/09/13. Circa 150 estremisti islamici hanno protestato nella capitale indonesiana Giakarta contro il concorso di bellezza di Miss Mondo, l’ultimo sfogo di rabbia per il concorso che si svolgerà in Indonesia, il Paese con maggior numero di musulmani nel mondo. 

 

Il concorso dovrebbe avere inizio domenica a Bali tra pochi giorni, i manifestanti hanno invitato le autorità di annullarla mettendo in mostra striscioni branditi lettura “Miss Mondo Go to Hell”. Hanno anche sventolato striscioni con scritto “Boicotta Miss Mondo” mentre marciavano nel centro di Giacarta agli uffici del gruppo media MNC, che manderà in onda lo show. «Il concorso invita al vizio, è pericoloso. I musulmani non devono mai permettere che questo accada», un manifestante ha gridato alla folla, che ha risposto con i canti di “Dio è grande”.

«Chiediamo la guerra contro Miss Mondo. Esortiamo il governo indonesiano anon dare il via alla manifestazione di Miss Mondo», ha aggiunto Irfan Awwas, presidente del gruppo radicale al Consiglio indonesiano dei Mujaheddin.

La rabbia è cresciuta per la decisione di mettere in scena il concorso di bellezza di Miss Mondo nel paese a maggioranza musulmana. Una decisione da parte degli organizzatori è quella di non mostrare il famoso bikini quest’anno ma questo non è riuscito a placare la linea dura, che si sono impegnati a mettere in scena grandi manifestazioni in cui la finale si svolge al di fuori Jakarta il 28 settembre. Il Capo del corpo clericale musulmano del paese e anche il ministro degli affari religiosi hanno espresso rabbia per il concorso. Mentre la maggior parte indonesiani nella nazione di 240 milioni di persone che praticano un islam moderato, vi è una frangia oltranzista che è riuscita ad ottenere eventi annullati in passato. L’anno scorso, la pop star Lady Gaga ha dovuto tagliare un concerto dopo sostenitori della linea dura ha minacciato di bruciare la sede dove si sarebbe esibita perché avere indossato solo “un reggiseno e mutandine”.