MOZAMBICO. Total in campo contro DAESH

96

La major petrolifera francese Total unirà le forze con il governo del Mozambico per rafforzare le misure di sicurezza attorno al suo progetto sul gas naturale nel Paese dell’Africa australe, in seguito all’intensificarsi dell’attività degli insorti islamici nella zona. Un nuovo Memorandum d’intesa tra il governo e Total, operatore del progetto mozambicano di gas naturale liquefatto, gnl, nel nord del paese, vedrà la costituzione di una task force congiunta per garantire la sicurezza delle attività del progetto nel sito di Afungi e in tutta l’area operativa del progetto.

Il progetto gnl del Mozambico, riporta Business Today, fornirà supporto logistico alla Joint Task Force, Total E & Mozambico Area 1 Limitada, una filiale di Total, si legge in un comunicato della major francese. Il progetto del Mozambico, del valore di 20 miliardi di dollari, è il primo sviluppo di gnl a terra del paese e sfrutterà un importante giacimento di gas naturale al largo delle coste del Nord del Mozambico.

La decisione finale di investimento per un progetto di gnl onshore da 30 miliardi di dollari, Rovuma LNG, guidato dalla ExxonMobil e dall’Eni, è prevista per il 2021. L’insurrezione nella provincia di Cabo Delgado del Mozambico continua a crescere dal 2017. A metà agosto, i gruppi di Daesh hanno preso il controllo della città portuale di Mocimboa da Praia, dopo aver condotto battaglie in cui sono stati uccisi 55 membri dell’esercito mozambicano e fatti 90 feriti.

Total ha dichiarato che il governo del Mozambico si è impegnato a far sì che il personale della task force congiunta agisca secondo i Principi volontari sulla sicurezza e i diritti umani – un’iniziativa globale multi-stakeholder che è progettata per ridurre al minimo il rischio di abusi dei diritti umani nelle comunità situate vicino ai siti di estrazione.

«Il memorandum dimostra l’impegno del progetto a raggiungere le sue pietre miliari in modo sicuro, creando opportunità locali e portando significativi benefici sociali ed economici per la provincia di Cabo Delgado e per il Paese», si legge nel comunicato di Total.

Il ministro delle Risorse minerarie e dell’energia del Mozambico, Ernesto Max Elias Tonela, ha dichiarato che il memorandum d’intesa ha rafforzato le misure di sicurezza e si è sforzato di creare un ambiente operativo sicuro per partner come Total, «che consente il loro continuo investimento nell’industria mozambicana, per le piccole e medie imprese e per le nostre comunità».

Tommaso Dal Passo