Nuova tensione tra Mosca e Tbilisi

60

RUSSIA – Mosca 03/06/13. I tentativi di riaccendere la situazione di conflitto sul confine de facto fra la regione georgiana secessionista dell’Ossezia del Sud e la Georgia finalizzati a infiammare la campagna elettorale in Georgia e in particolare i tentativi di incolpare la Russia di questa tensione sono gravi: è quanto si legge in una dichiarazione del ministero degli Esteri russo.

Tbilisi sostiene che le recinzioni di confine tra la Russia e la Georgia al confine con l’Ossezia del sud sono state spostate all’interno della Georgia.

A ben ricordare dopo che una serie di manovre militari su larga scala furono iniziate in Ossezia del Sud l’8 agosto 2008, le truppe russe occuparono Tskhinvali ed espulsero dalla zona i militari georgiani. era la guerra tra Georgia e Russia. 

La Russia ha poi riconosciuto l’indipendenza di Ossezia del Sud e Abkhazia alla fine di agosto 2008. In risposta, Tbilisi ha rotto le relazioni diplomatiche con Mosca e ha definito Territori Occupati le due repubbliche non riconosciute di Abkhazia e Ossezia del Sud.