Immigrati Viet a Mosca

81

RUSSIA – Mosca 11/08/2013.  Centinaia di lavoratori immigrati forzatamente collocati in una tendopoli nella zona orientale di Mosca saranno spostati in altri campi, ha detto il Consiglio del Cremlino sui diritti umani il 10 agosto.

Più di 600 persone sono state allocate in tende dopo che la polizia ha arrestato circa 1.400 immigrati, per lo più provenienti dal Vietnam, per violazioni delle regole di migrazione. I funzionari hanno detto che avevano impostato la tendopoli come misura di emergenza, poiché i centri permanenti per gli stranieri erano pieni. I migranti sono in attesa di giudizio. A seguito di denunce dei gruppi per i diritti umani, il governo di Mosca ha rinforzato le misure sanitarie nel campo nel distretto orientale Golyanovo. La massiccia immigrazione  ha innescato fenomeni xenofobi ed è diventata un punto focale nella campagna elettorale per l’elezione del sindaco di Mosca, fissata per l’8 settembre.